La Francia ammonisce l'Italia: se non rispetta l'impegno sul debito eurozona a rischio

Parla il ministro dell'Economia Bruno Le Maire: perché questo futuro sia in Europa ci sono regole da rispettare

Il ministro dell'Economia francese, Bruno Le Maire

Il ministro dell'Economia francese, Bruno Le Maire

globalist 20 maggio 2018

Dire (alla romana) “dimo, famo, annamo, rompemo,spaccamo” è facile. Ma la realtà è più complessa. E un paese indebitato come l’Italia dovrebbe mostrare più prudenza e realismo per modificare i meccanismi dell’Europa.
Che accade? Se il nuovo governo italiano "si assumesse il rischio di non rispettare i propri impegni sul debito" metterebbe a rischio l'intera eurozona. A sottolinearlo è il ministro dell'Economia francese, Bruno Le Maire, in un commento sulla possibilità (peraltro smentita da M5s e Lega) che venga valutato l'azzeramento del debito. Per il ministro transalpino, inoltre, anche gli impegni italiani "sul deficit e sul riordino delle banche" vanno rispettati.
Il ministro dell'Economia francese ha comunque precisato: "Vedremo quali decisioni saranno prese dall'Italia, io ribadisco quanto sia importante mantenere questi impegni a lungo termine per garantire la nostra stabilità comune". 
Secondo Le Maire, "tutti in Italia devono capire che il futuro del Paese è in Europa e da nessun'altra parte, e perché questo futuro sia in Europa ci sono regole da rispettare. Gli impegni presi dall'Italia valgono qualunque sia il governo. Rispetto la decisione sovrana del popolo italiano, ma ci sono impegni che superano ognuno di noi".