Arrestati quattro sospetti terroristi: organizzavano un attentato alla maratona di Berlino

Appartenevano alla cerchia di Anis Amri: volevano colpire con dei coltelli spettatori e partecipanti alla gara sportiva, per ucciderli.

La maratona di Berlino

La maratona di Berlino

globalist 8 aprile 2018

La minaccia jihadista sempre presente: la polizia di Berlino, secondo informazioni del quotidiano Die Welt, ha sventato un attentato alla mezza maratona di Berlino. Complessivamente le forze speciali hanno fermato quattro uomini, uno dei quali gravemente sospettato. Quest'ultimo voleva colpire con dei coltelli spettatori e partecipanti alla gara sportiva, per ucciderli.
Sempre secondo informazioni del quotidiano, il sospettato era una persona della cerchia più stretta del terrorista Amis Amri, il responsabile dell'attentato contro un mercatino di Natale della capitale tedesca del 2016. Gli sono stati trovati addosso due coltelli affilati. Nell'abitazione di uno dei sospetti, il Sek (Spezialeinsatzkommando, forze speciali di intervento rapido) avrebbe ritrovato materiale esplosivo in una cantina.
Anis Amri rimase ucciso il 23 dicembre 2016 in un conflitto a fuoco con la polizia italiana davanti alla stazione di Sesto San Giovanni, alle porte di Milano.