Presto si potrà tradurre in parole il pensiero dei cani?

Uno studio dell'Università di Washington e dell'Allen Institute for Artificial Intelligence ci dice cosa l'intelligenza artificiale può già comprendere dei ragionamenti di un malamute

Malamute

Malamute

globalist 17 aprile 2018

L'intelligenza artificiale non può ancora tradurre in parole i pensieri dei cani. Però può già dirci molto sul loro punto di vista. Per capirlo meglio e per imparare. Lo afferma uno studio dell'Università di Washington e dell'Allen Institute for Artificial Intelligence.