Lucca, perquisizioni nella casa dei bulli. Sequestrati abiti e un casco

I sei indagati saranno ascoltati nei prossimi giorni anche per il tentato furto del tablet dell'insegnante che hanno poi irriso e minacciato

Ragazzi che vanno a scuola

Ragazzi che vanno a scuola

globalist 21 aprile 2018

Perquisizioni  nelle case dei 6 studenti di un istituto tecnico superiore di Lucca, responsabili della condotta violenta e derisoria nei confronti del proprio docente d'italiano, tutti indagati. Sono stati sequestrati  dalla Polizia gli indumenti indossati dai ragazzi nei video, i loro cellulari e il casco da moto utilizzato per colpire il docente. Gli indagati dovranno rispondere anche del tentato di furto del tablet contenente i dati scolastici, che uno di loro ha provato a sottrarre al docente che si rifiutava di dargli un voto superiore al suo rendimento. Nei prossimi giorni seguiranno gli interrogatori dei sei ragazzi. Alla fine, è stato deciso di contestare loro, oltre al reato di concorso in violenza privata e minacce, in quanto ritenuti responsabili di un'azione volta ad umiliare e dileggiare il professore, anche il tentato di furto del tablet con il registro elettronico, che uno studente ha provato a strappare dalle mani del professore. Il docente è stato ascoltato dalla polizia giudiziaria, come persona informata sui fatti, mentre gli studenti saranno interrogati nei prossimi giorni.