Nel 2013 la Raggi denunciava il degrado di un parco: adesso è molto peggio

Da attivista aveva fatto un video per mostrare i problemi. Un ex consigliere della lista Marino è tornato sul posto che ora è sommerso di erbacce

Virginia Raggi

Virginia Raggi

globalist 10 giugno 2018

Virginia Raggi è ormai un mito. Da consigliera d’opposizione quando stava per arrivare il maltempo ironizzava contro l’inefficienza di Marino consigliando a tutti di preparare i canotti.
Ma adesso, due anni dopo il suo arrivo in Campidoglio, ogni volta che piove di canotti ce ne vorrebbero due, visto che strage e sottopassi puntualmente si allagano come e peggio di prima.
E adesso, a gettare altro sale sulle piaghe ci ha pensato l’ex consigliere della lista Marino nel XIV municipio, Andrea Montanari.
Ironia e denuncia in un video tra la Roma prima della Raggi e la Roma con la Raggi regnante: si parte da un video del 1 gennaio del 2013, quando Virginia Raggi non era ancora la sindaca ma 'solo' avvocata e attivista a Cinque Stelle.
In Campidoglio c'era ancora Gianni Alemanno e i grillini non erano ancora in consiglio comunale. La Virginia Raggi attivista denunciava le condizioni del parco di viale Esperia Sperani, a Ottavia, il suo quartiere. "Vi facciamo vedere un po' di degrado”, diceva: pezzi di vetro e cartacce a terra. Poi uno stacco con le immagini di oggi. Il parco coperto di erba, praticamente inaccessibile. Un degrado ben maggiore di quello denunciato dalla sindaca. E una voce fuori-campo: Virginia ti ricordi quando denunciavi le condizioni dei parchi? Guarda come sono ridotti adesso. E i bimbi li utilizzano meglio… ciao Virgi’.
Beh, lei chiedeva #metteteciallaprova. Ma dopo due anni di prova i romani hanno capito. Lei continua a dare le colpe agli altri...