L'appello di Prodi, D'Alema, Hollande e Zapatero: sosteniamo Lula

Sei ex presidenti del consiglio europei a favore dell'ex presidente del Brasile ora in prigione . Tra loro anche Enrico Letta e il belga Di Rupo

Lula acclamato dai suoi sostenitori

Lula acclamato dai suoi sostenitori

globalist 16 maggio 2018

Loro sono dalla parte dell'ex presidente arrestato che però è in testa nei sondaggi per le prossime presidenziali.
Cinque ex presidenti del consiglio europei e un ex presidente, tra i quali gli italiani Romano Prodi, Massimo D'Alema ed Enrico Letta, hanno sottoscritto un manifesto dal titolo "Chiamata dei leader europei in sostegno a Lula", nel quale appoggiano la candidatura alle prossime elezioni dell'ex presidente brasiliano Luiz Inácio Lula da Silva. Lo riferisce l'agenzia Efe che afferma di aver visionato il testo.
«La lotta legittima e necessaria contro la corruzione non può giustificare un'operazione che mette in discussione i principi della democrazia e il diritto dei popoli di eleggere i propri governanti», hanno scritto i sei.
Insieme ai tre esponenti italiani, a difendere la candidatura di Lula - condannato a 12 anni di carcere per riciclaggio e corruzione e detenuto dal 7 aprile - hanno sottoscritto il manifesto l'ex primo ministro spagnolo José Luis Rodríguez Zapatero, l'ex presidente francese François Hollande e l'ex primo ministro belga Elio di Rupo.
Il ministro degli Esteri brasiliano Aloysio Nunes Ferreira ha definito «inopportuno» l'appoggio dato da sei leader politici europei alla candidatura alle elezioni dell'ex presidente brasiliano.