Juventus, parla Ronaldo: "Grazie Real, ma devo cambiare"

La Juventus piazza il colpo pazzesco del mercato e arrivano le prime parole del fuoriclasse. Anche Totti commenta l'arrivo della stella portoghese

Cristiano Ronaldo

Cristiano Ronaldo

Redazione 10 luglio 2018Globalsport

Ormai è fatta. Cristiano Ronaldo è della Juventus. I media spagnoli, così come SkySport hanno dato la notizia dell’accordo chiuso tra i due club, mentre l’ok del giocatore era già arrivato da tempo.
L’intesa è stata raggiunta sulla base di 105 milioni di euro, mentre al giocatore andranno 30 milioni netti a stagione per 4 anni.
Agnelli è in Grecia e conta di ritornare in Italia col giocatore. L’avventura al Real di CR7 termina dopo 9 stagioni con all’attivo 450 reti in 438 partite.
Il Real Madrid ha diffuso il comunicato ufficiale: "Il Real Madrid comunica che, accettando la volontà di Cristiano Ronaldo, ha trovato l'accordo per il suo trasferimento alla Juve. Il club vuole esprimere tutta la sua gratitudine al giocatore che ha dimostrato di essere il migliore al mondo e che ha segnato uno dei momenti più brillanti del nostro club e del calcio mondiale. Il Real Madrid sarà sempre casa sua".


Ronaldo: "Devo cambiare, voglio cominciare un nuovo ciclo" - "É arrivato il momento di percorrere una nuova strada nella mia vita e per questo ho chiesto al Real di accettare la mia cessione". Lo scrive Cristiano Ronaldo in un lunga lettera pubblicata sul sito del Real nel giorno della sua cessione alla Juventus. "Il Real ha conquistato il mio cuore e non smetterò mai di dire grazie: ma ho riflettuto molto e so che è arrivato il momento di cominciare un nuovo ciclo".
Totti, felice di vederlo in Italia - "Cristiano Ronaldo? Felice di vederlo in Italia". Francesco Totti, da Mosca dove si trova per la 'Legends Super Cup' della Fifa, commenta con questa battuta il trasferimento del cinque volte Pallone d'Oro alla Juventus. "Come vedo il Mondiale? In televisione...", è poi l'altra battuta dell'ex capitano della Roma, che nel match d'esordio delle 'Italia Legends' (con Oddo, Zaccardo e Zambrotta, come lui campioni del mondo nel 2006) è stato sconfitto da un All Star capitanata da un altro 'Pallone d'Oro, il bulgaro Stoichkov.