Coronavirus: il Manchester United mette Ighalo in quarantena

Il giocatore nigeriano, acquistato l'ultimo giorno di mercato dai cinesi dello Shanghai Shenhua, è rimasto in Inghilterra senza seguire la squadra per motivi precauzionali.

Odion Ighalo

Odion Ighalo

Globalsport 13 febbraio 2020Globalsport
Continuano le ripercussioni del coronavirus nei confronti del mondo sportivo. L'ultima notizia arriva dall'Inghilterra, dove il Manchester United ha deciso di mettere in quarantena l'ultimo acquisto di gennaio, l'attaccante nigeriano Odion Ighalo.

Arrivato in chiusura della sessione dallo Shanghai Shenhua, la stessa squadra di El Shaarawy, il giocatore non è stato aggregato alla squadra, partita per un ritiro a Marbella, rimanendo ad allenarsi nella città mancuniana per due settimane.

La decisione è stata presa direttamente dal club come confermato dal manager dei Red Devils Ole Gunnar Solskjaer, che ha spiegato: "Rimarrà a Manchester perché non siamo sicuri che possa tornare in Inghilterra se lascia di nuovo il paese. Avrebbe voluto conoscere il resto della squadra, ma non vogliamo correre questo rischio".

Il club ha affermato che la scelta è stata fatta per motivi precauzionali onde ridurre ai minimi termini ogni rischio di contagio. Per lo stesso motivo, stando a quanto riportato dal Daily Mail, hanno deciso di cambiare la sede d'alloggio in quanto quella scelta era stata occupata in precedenza da un'altra squadra cinese, il Dalian Yifang di Rafa Benitez.