Al via il 3 ottobre il Galà del Cinema e della Fiction della Campania

Il Galà ha l’obiettivo di valorizzare le risorse artistiche e paesaggistiche della Regione Campania

Marco D'Amore ha ricevuto il primo riconoscimento del Galà

Marco D'Amore ha ricevuto il primo riconoscimento del Galà

L'ottava edizione del Galà del Cinema e della Fiction della Campania si terrà dal 3 ottobre al 7. La kermesse ideata e prodotta da Valeria Della Rocca, Presidente dell’Associazione Donne & Turismo e Managing Director della Solaria Service, con la direzione artistica di Marco Spagnoli.


In occasione della conferenza stampa, tenutasi ieri mattina a Roma, Massimo Ranieri e Marco D’Amore hanno ricevuto i primi riconoscimenti del Galà. Il primo, celebre attore e interprete teatrale ha ricevuto il Premio Eccellenza Artistica: “Questo premio mi onora e commuove soprattutto conoscendo il valore degli artisti che prima di me lo hanno ricevuto – ha detto l’artista partenopeo -. Per me è poi più che speciale perché arriva dai miei napoletani, da casa, dalla mia famiglia allargata. Vivo a Roma da 40 anni, mi sento ancora emigrante. In realtà noi napoletani ci sentiamo tali anche solo spostandoci a Caserta. Quando poi ritorno a casa mi sembra non sia passato nemmeno un minuto”. Massimo Ranieri, che sta girando il mondo per mostrare al pubblico il suo ultimo lavoro da protagonista “La macchinazione”, film sui suoi ultimi tre mesi di vita diretto da David Grieco, ha raccontato di aver conosciuto il celebre scrittore a una partita di pallone: “Io toglievo le scarpe per uscire dal campo, lui le indossava per entrare. Quel ricordo l’ho portato con me ed ho scelto di iniziare questa avventura perché ho trovato il copione intenso e attinente, e David mi ha aiutato a superare le ansie e paranoie legate all’interpretazione di questo uomo grande”.


Assegnato il Premio Miglior Attore di Fiction 2016 a Marco D’Amore per la sua iconica interpretazione di Ciro Di Marzio in “Gomorra – La Serie”, serie cult prodotta da Sky. “Da spettatore più che da addetto ai lavori continuo a constatare che la nostra Regione produce bellezza, lo ha dimostrato anche l’ultima edizione del Festival di Venezia in cui hanno brillato Paolo Sorrentino, con ‘The Young Pope’, e Edoardo De Angelis, con l’immenso Indivisibili – ha spiegato l’attore -. ‘Gomorra’ per troppo tempo è stata tacciata di raccontare in maniera esclusivamente cupa il nostro territorio ed inoltre si è fatta portavoce del talento di artisti napoletani. All’estero ci riconoscono la capacità di produrre bellezza. Evviva Napoli!”. Già nel 2007 Marco D’Amore ha ricevuto al Galà il Premio come Miglior Artista Emergente, proprio in quella occasione conobbe Stefano Sollima da cui poi è stato diretto proprio in “Gomorra – La Serie”. L’evento, il cui momento più atteso è quello dedicato al concorso dei film, delle fiction e degli spot selezionati tra quelli realizzati in Campania nel corso della precedente stagione cinematografica, si articolerà in proiezioni per il pubblico a invito e a pagamento (al costo di 2 euro) ospitate al Cinema Teatro Posillipo, partner della kermesse.


Selezionati per il genere “Film Commedia”: A Napoli non piove mai di Sergio Assisi, Ma che bella sorpresa di Alessandro Genovesi, Se mi lasci non vale di Vincenzo Salemme, Si accettano miracoli di Alessandro Siani, Troppo Napoletano di Gianluca Ansanelli, Vita, Cuore, Battito di Sergio Colabona; per la categoria “Film Drama”: Bagnoli Jungle di Antonio Capuano, Due euro l’ora di Andrea D’Ambrosio, Gramigna di Sebastiano Rizzo, Indivisibili di Edoardo De Angelis, La Buona Uscita di Enrico Iannaccone, Per amor vostro di Giuseppe M. Gaudino. In concorso anche le “Serie tv”: “Gomorra 2” diretta da Stefano Sollima, Francesca Comencini, Claudio Cupellini, Claudio Giovannesi; “Non dirlo al mio capo” e “Sotto copertura” entrambe di Giulio Manfredonia. Infine, concorrono per il segmento “Spot Pubblicitario”: “Campania sicura 2016”, “Impero Couture 2016”, “Dolce e Gabbana 2016”, “Leerdammer 2015”, “Carpisa 2016” ed “OptimaItalia”. Tra gli appuntamenti attesi, il workshop del 5 ottobre presso Palazzo Zapata (Piazza Trieste e Trento 48, Napoli) su rilevanti temi d’impresa: dall’incontro su “Le leggi regionali e il sistema dell'audiovisivo”, introdotto dagli studenti della Luiss Writing School For Cinema & Television, a “Io faccio film”, presentazione della campagna MPA Anica Univideo. Infine, l’incontro “L’audiovisivo e la sfida del Cineturismo tra Location, Food e Moda” che si compone di tre panel su “Tax Credit e il Mercato”, “Il turismo” e “La Moda e il food”.


La serata di premiazione del Galà, che si svolgerà il 7 ottobre nella suggestiva location del Castello Medievale di Castellammare di Stabia (Napoli), ospiterà tra gli altri i maggiori esponenti del mondo dello showbiz nazionale e sarà condotta da Maurizio Casagrande. Madrine dell’evento saranno Shalana Santana, attrice di origini brasiliane protagonista dell’opera prima di Francesco Albanese Ci devo pensare, e Giulia Andò, attrice palermitana molto apprezzata per la sua interpretazione in Viva la libertà, al fianco di Toni Servillo e Valerio Mastandrea, e tra le protagonista della serie tv “Questo è il mio paese”, diretta da Michele Soavi. La giuria, a cui è stato assegnato il compito di esaminare le varie opere selezionate e attribuire i Premi alle singole categorie, è presieduta dal giornalista Tonino Pinto e composta dal professor e critico cinematografico Valerio Caprara, dagli sceneggiatori Daniele Cesarano e Nicola Guaglianone, dal direttore del Corriere del Mezzogiorno Enzo D’Errico, dal regista e produttore Riccardo Grandi, dal critico cinematografico Enrico Magrelli, dall’assessore al Turismo della Regione Campania Corrado Matera, dal direttore della direzione generale Turismo Mibact Francesco Palumbo e dalla giornalista Miriam Mauti.


Inoltre, ai Premi ufficiali si affiancheranno gli importanti riconoscimenti assegnati ad autorevoli rappresentanti del mondo dello spettacolo, tra i tanti il Premio Speciale alla carriera, assegnato nelle trascorse edizioni a icone del Cinema come Gianni Amelio e Pupi Avati; il Premio Speciale Stampa, quello Cinema e Teatro ed ancora un Premio per le opere prime, dedicato alla memoria del napoletano Francesco Rosi, tra i più celebri registi del panorama cinematografico internazionale scomparso nel gennaio dello scorso anno. Il Galà del Cinema e della Fiction della Campania gode del patrocinio morale della Regione Campania, del Comune di Napoli, dell’Unione Industriale di Napoli e conta sulla proficua collaborazione con la Film Commission - Regione Campania. Tra gli sponsor di questa edizione sono da annoverare: Eles Couture, Università Telematica Pegaso, Banca Stabiese.