Il trionfo delle donne al David e lo pseudofemminismo di Carlo Conti

Se si affida un monologo sul maschilismo della lingua a Paola Cortellesi e poi Carlo Conti non riesce a pensare 'donna' senza dire 'mamma', allora c'è qualche problema

Carlo Conti

Carlo Conti

Giuseppe Cassarà 22 marzo 2018

Certo, il monologo di Paola Cortellesi - ripreso da un vecchio pezzo di Stefano Bartezzaghi - è stato un grande avvio per la serata dei David, ma questo e i tanti premi dati alle donne del cinema italiano sono stati accompagnati da un buonismo femminista che ha lasciato l’amaro in bocca. 


Per quanto il nostro animo nazional popolare voglia bene a Carlo Conti, come lo si vuole allo zio al pranzo di Natale, per darci quella sicurezza e stabilità della tradizione che solo Rai 1 può regalare, non possiamo far finta di niente come si fa col suddetto zio, quando dice qualche castroneria. 

Perché Carlo, dall’alto della sua esperienza, casca - forse senza neanche accorgersene - in un istinto primordiale del conduttore di Rai 1: l’associazione quasi istantanea di donna e mamma, che fa storcere il naso considerando non solo i tempi in cui viviamo, ma soprattutto la serata che zio Carlo si trovava a condurre, introdotta così magistralmente (e un filo retoricamente, ammettiamolo) dalla Cortellesi. 

Perché possiamo continuare a declamare monologhi femministi, sollevare la questione - verissima - del maschilismo della lingua italiana, commuoverci per #metoo, Time’s Up, parteggiare con Asia Argento, possiamo fare questo e dobbiamo fare di più, ma finché facciamo condurre il premio più importante del cinema italiano a un signore che non riesce a pensare donna senza dire mamma (e che, per chi avesse la memoria corta, quando conduceva Sanremo continuò a chiamare ‘Thomas’ la cantante Conchita Wurst), allora cadremo nell’ennesimo automatismo da Gattopardo, per cui cambiamo tutto per non cambiare, in realtà, davvero nulla. 

Sarebbe stato, ad esempio, una scelta più coerente, far condurre la serata a una donna. Magari la stessa Cortellesi.