Assange: se liberate Chelsea Manning mi costituisco agli Usa

Il fondatore di Wikileaks pronto all'estradizione se venisse concessa la grazia all'ex militare

Julian Assange

Julian Assange

globalist 13 gennaio 2017

L'altro giorno aveva lanciato un appello a Obama per la grazia, oggi Julian Assange si è offerto agli Usa in cambio della liberazione di Chelsea Manning.
Lo ha annunciato WikiLeaks su Twitter, precisando che il suo fondatore accetterebbe l'estradizione se venisse concessa la grazia all'ex analista dell'esercito condannato a 35 anni di carcere per aver consegnato proprio ad Assange decine di migliaia di documenti riservati.
 Tra questi, alcuni dimostravano le "morti collaterali" di civili in un attacco Usa in Iraq.