Russiagate, la spada di Damocle che ha spinto Salvini ad accelerare sulle elezioni

Domande ancora senza risposta sul caso Russiagate e il Pd incalza: venga in Parlamento e risponda prima di parlare di elezioni

Savoini e Salvini

Savoini e Salvini

globalist 10 agosto 2019

Persi nell'afa di agosto il Russiaget leghista è scivolato via dalla mente degli italiani, intrattenuti dal giretto in moto d'acqua del figlio di Salvini o del dj set del Ministro dell'Interno al Papeete, ma ora che l'asso delle elezioni anticipate è stato calato, l'opposizione - in cui figura, pur essendo al Governo, lo stesso M5s, una doppia posizione che è simbolo di tutta la sua inconsistenza - si è ricordata di Savoini e di quelle domande che sono ancora senza risposta su quel famoso incontro all'Hotel Metropole di Mosca. 
Il Pd quindi ha chiesto che Salvini, il giorno che andrà in Parlamento a spiegare le ragioni della crisi - come preteso da Conte - già che c'è dovrà anche spiegare il Russiaget una volta per tutte. 
Salvini, impegnato nel suo beach tour estivo, potrebbe non presentarsi in Parlamento, secondo molti proprio per domande scomode sul Russiagate. Quanto ha paura di rublopoli il Ministro dell'Interno? Intanto, ecco quali sono le domande cui Salvini non ha ancora fornito una risposta convincente: 
1. Quali sono i rapporti tra Matteo Salvini e Gianluca Savoini? Perché se è vero che Savoini non ha più alcun rapporto con la Lega, cosa ci faceva alla cena in cui era presente Putin qualche giorno fa alla presenza anche del Premier Conte? 
2. Per quale motivo Savoini ha accompagnato Salvini a Mosca nel suo ultimo viaggio a ottobre, ossia quando dovrebbe essere avvenuto questo incontro tra l'ex portavoce della Lega? Ribadiamo 'ex': Savoini non ha alcun ruolo ufficiale all'interno del partito, anche se lo scorso 28 giugno 2019 ha partecipato a una conferenza di Alternative für Deutschland, il partito di estrema destra tedesco e il parlamentare di AfD Frank Pasemann lo ha definito "il consulente politico della Lega per le questione legate alla Russia". 
3. Quindi, Perché Savoini era presente sia alla cena con Putin che nel viaggio di Salvini a Mosca lo scorso 17-18 ottobre? Dopo aver ascoltato l’audio nel quale il suo ‘sherpa’ chiedeva appoggi finanziari dalla Russia, Salvini ritiene doveroso denunciare Savoini? Lo farà come e quando?