Niente vacanze ad agosto? Passatempi per l'estate in città

Trascorrere il periodo più caldo dell’estate in città può essere un modo per potersi finalmente dedicare ai propri passatempi preferiti

Estate in città

Estate in città

globalist 5 agosto 2019
Come ogni anno, anche quest’estate sono molti gli italiani che hanno deciso di trascorrere il mese di agosto in città, magari per evitare l’affollamento di spiagge e località turistiche. Molto meglio partire per le vacanze nel più tranquillo mese di settembre, quando la maggior parte delle famiglie avrà già fatto rientro a casa, a causa degli impegni scolastici dei figli. Trascorrere il periodo più caldo dell’estate in città può essere un modo per potersi finalmente dedicare ai propri passatempi preferiti, anche perché la tradizionale tendenza degli italiani a partire per le vacanze in agosto non è più così popolare come una volta. Le città deserte durante il Ferragosto, così come sono state immortalate da molti film degli anni ‘60, ad esempio nel celebre film “Il Sorpasso”, non sono più attuali: ai giorni nostri, le città in agosto possono offrire molte occasioni di divertimento, e tante iniziative a disposizione di chi ha deciso di rimanere a casa.

Se si ama trascorrere il tempo giocando a carte, ad esempio, oltre alle tante persone che amano giocare d’azzardo, e che come d’inverno continuano a frequentare i siti dei online casino per tentare la fortuna al poker o al blackjack, ci sono quelli che preferiscono giochi più tradizionali, come il burraco o il pinnacolo. L’estate è infatti il periodo in cui è possibile giocare a carte all’aperto, in compagnia degli amici, godendosi il fresco della sera nelle terrazze o nelle piazze di molte città italiane. 

Corsi per tutti i gusti.

Chi invece vuole impegnare il suo tempo per imparare qualcosa di nuovo, può frequentare i tanti corsi di cucina che si tengono ogni estate in pressoché ogni città d’Italia. Le possibilità di scelta del corso da frequentare sono tante, dalla cucina fusion alla pasticceria, passando per il sushi e per la cucina più classica di tutte, quella tipica regionale italiana.

Se invece si preferisce imparare a praticare attività nuove e di tendenza, ogni estate nelle città si tengono numerosi corsi di Yoga, Tai Chi Chuan e varie altre discipline orientali, tutte molto in voga negli ultimi anni. Chi ha voglia di imparare a rilassarsi, mantenendosi in forma con una blanda attività fisica, più adatta quindi al caldo estivo, ha solo l’imbarazzo della scelta: basta scorrere i quotidiani locali e i siti internet per trovare il calendario dei corsi che si svolgono nella propria città.

Dedicare più tempo a sé stessi.

Volendo invece rimanere nel comfort della propria casa, o magari del proprio giardino, ci si può comunque dedicare ad attività da svolgere da soli, quelle che durante l’anno non si è mai riusciti ad avviare per mancanza di tempo, o perché troppo impegnative. L’estate è anche il periodo ideale per ritrovare la concentrazione, ed è perciò più facile cimentarsi nello studio di una lingua straniera, o nell’imparare l’arte del fai da te: decoupage, bricolage, giardinaggio, auto-produzione di oggetti di vario genere, dai prodotti in legno ai saponi e alle essenze, anche le tecniche più complicate possono essere padroneggiate, avendo tutto il tempo a propria disposizione. Meglio ancora se si può contare sulla libertà totale di orari e di spazio, avendo magari spedito mogli, mariti o figli al mare, e godersi la propria casa in santa pace, dedicando a sé stessi tutto il tempo e le attenzioni che si è meritati dopo un anno di impegni familiari.