Rumors sulla vita privata di Giulia Sarti, molti si ribellano: "una vergogna"

Sotto accusa un servizio de Le Iene in cui si allude a presunti filmini hard che la deputata M5s avrebbe girato. Le reazioni: "Attaccatela sulle scelte politiche, questo è revenge porn"

Bogdan Tibusche e filippo Roma de Le Iene parlano di Giulia Sarti

Bogdan Tibusche e filippo Roma de Le Iene parlano di Giulia Sarti

globalist 13 marzo 2019
Il privato è il privato. E utilizzare ius maniera più o meno criptata il metodo del revenge porn è non sono un reato ma incredibile che possa accadere nell’ambito di una disputa politica.
Così - giustamente - c’è stata un’ondata di indignazione e solidarietà verso la grillina Giulia Sarti, dal momento in cui la discussione non è più relativa alle sue (presunte) mancanze verso il M5s e scuse per i mancati rimborsi, ma si è spostata su presunti filmini porno che la deputata avrebbe girato.
Una vicenda grave sulla quale è intervenuto il garante della privacy Antonello Soro.
Il garante ha invitato i media ad astenersi dalla diffusione di sue immagini personali. «Con riferimento a notizie relative alla possibile circolazione di immagini molto personali della deputata M5s Giulia Sarti» il garante, si legge in una nota, «richiama l'attenzione dei mezzi di informazione al rispetto della normativa in materia di protezione dei dati personali e del codice deontologico dei giornalisti».
«Tali regole - sottolinea - impongono al giornalista di astenersi dal diffondere dati riguardanti la sfera intima di una persona per il solo fatto che si tratti di un personaggio noto o che eserciti funzioni pubbliche, richiedendo invece il pieno rispetto della sua vita privata quando le notizie o i dati non hanno rilievo sul suo ruolo e sulla sua vita pubblica».
Nel frattempo - e per fortuna senza distinzioni di schieramento - molti hanno espresso solidarietà alla deputata M5s, perché un conto è la critica politica, un altro la pubblica gogna, tra l’altro diffondendo qualcosa che - fino a prova contraria - anche se esistesse riguarderebbe la sfera privata delle persone che in casa loro possono fare qualsiasi cosa nel rispetto della legge.
Il ruolo della trasmissione le Iene
La polemica è nata dopo un servizio del programma Le Iene (lo stesso che ha tirato fuori la storia delle mancate restituzioni di alcuni grillini) nel quale Filippo Roma intervistava Bodgan Tibusche che della Sarti è stato l’ex fidanzato e che è stato scagionato dal Gip dopo le accuse della deputata di averla truffata.
Nel servizio, anche se in maniera furba, si fa intuire che la Sarti avrebbe girato filmini hard.
Ma qui la storia si dovrebbe interrompere. Sono vicende private. Sempre se vere.