Era drogato il padre che si è schiantato con l'auto mentre faceva una diretta Fb: uno dei due bimbi è morto

Provenzano è ancora ricoverato in coma farmacologico all'ospedale di Villa Sofia, insieme al figlio minore, Antonino 9 anni, che resta in gravi condizioni.

Polizia -immagine di archivio

Polizia -immagine di archivio

globalist 23 luglio 2019
Fabio Provenzano, il padre che mentre faceva la diretta Facebook si è schiantato con l'auto causando la morte del figlio Francesco di 13 anni, era sotto effetto della cocaina. L'uomo, 34 anni, aveva anche in tasca una buona dose di stupefacenti. Ora l'accusa di omicidio stradale si aggrava. In un'operazione dei carabinieri è stato arrestato anche il fratello di Fabio, Salvatore Provenzano, 50 anni.
Provenzano è ancora ricoverato in coma farmacologico all'ospedale di Villa Sofia, insieme al figlio minore, Antonino 9 anni, che resta in gravi condizioni. Nell'auto erano infatti presenti entrambi i figli di Fabio, sbalzati fuori dall'auto durante l'incidente, avvenuto il 12 luglio lungo l'autostrada Palermo-Mazara del Vallo.