Arbeit macht frei: la scritta nazista sul centro per rifugiati di Maglie

Avvertimento razzista contro gli ospiti della struttura. Sul muro del centro, nella notte, ignoti hanno scritto quello che era il monito delle SS all'ingresso di Auschwitz. Che vergogna

La scritta sul centro per migranti a Maglie

La scritta sul centro per migranti a Maglie

globalist 5 ottobre 2017

Aria pesa nella provincia di Lecce. Aria che puzza di xenofobia e razzismo. Nel mirino due strutture che accolgono migranti a Maglie ed Alezio, pochi chilometri di distanza. Dopo gli sfoghi molto intolleranti e al limite dell'intimidazione su Facebook, c'è chi ha deciso di passare dalle parole ai fatti. Così sui muri della struttura di Maglie è apparsa la scritta 'Arbeit macht frei' (il lavoro rende liberi). La stessa che campeggiava all'ingresso del lager nazista di Auschwitz. Vernice nera e lettere in stampatello: un avvertimento chiaro ai migranti e a chi li ospita. Una cosa bruttissima, che offende e fa male. E invece ad Alezio, dove esiste un centro che al momento accoglie 18 persone, sono state bruciate cinque biciclette. Appartenevano agli ospiti della struttura. Aria pesa. Aria che puzza.