Il doppio miracolo dei due bambini precipitati nel vuoto: entrambi salvi

Hanno quattro anni a testa. Uno di Monghidoro è precipitato dal secondo piano, l'altro di Milano dal settimo. Un volo di oltre dieci metri. Ma la caduta è stata attutita da una tettoia e da un cespuglio

La tettoia che ha salvato la vita al bimbo di Milano

La tettoia che ha salvato la vita al bimbo di Milano

globalist 23 ottobre 2017

A Roma c'è una santa alla quale i genitori affidano i loro bambini: è Santa Pupa. Protegge i più piccoli. Non esiste se non nella mitologia e nelle preghiere di chi si affida a un essere celeste per scongiurare il peggio. Ma per molti Santa Pupa c'è per davvero. Ecco, questi due bimbi volati dai balconi a Monghidoro (Bologna) e a Milano devono avere avuto la mano benedetta di Santa Pupa a salvarli. Entrambi 4 anni, entrambi figli di famiglie straniere perfettamente integrate.


Un attimo di distrazione e poteva essere una doppia tragedia. Invece entrambi sono salvi. Il primo è volato dal secondo piano, ma il bimbo di Milano è precipitato dal settimo. Un volo di oltre dieci metri. Ma la sorte (o Santa Pupa) ha frapposto una tettoia tra quel balcone alla periferia dell capoluogo lombardo e il selciato. Lì è "atterrato" il piccolo filippino, che è poi rimbalzato in un cespuglio del giardinetto condominiale.


E' stato ricoverato d'urgenza al Niguarda, subito in rianimazione. Contuso ma sempre cosciente, dicono i sanitari. Dopo le analisi di rito è stato già dimnsso. Sembra che il bambino fosse in compagnia di un'amica di famiglia quando si è arrampicato sulla ringhiera ed è volato nel vuoto. I genitori erano al lavoro.