Violenze e umiliazioni quotidiane: l'incubo del bullismo per un 17enne svelato da un video

Il video è arrivato sul Whatsapp della madre che ha visto il proprio figlio picchiato e umiliato dai compagni. Partita una denuncia

Bullismo

Bullismo

globalist 22 aprile 2018

Era sempre pieno di lividi e non andava a scuola volentieri. Ma alle domande dei genitori non rispondeva oppure inventava delle scuse. Finchè, un video arrivato sul Whatsapp della madre non ha rivelato la verità: la donna ha visto suo figlio, 17 anni, in un angolo mentre veniva preso a calci e pugni da altri compagni, e la sua maglietta veniva utilizzata come cancellino della lavagna.


Umiliazioni e violenze giornaliere, che il ragazzo non trovava il coraggio di denunciare. Il video è stato mandato alla madre da un compagno di classe, nel tentativo di aiutare l'amico avvertendo i genitori.


È partita una denuncia presentata alla Procura di Lecce dall'avvocato Giovanni Montagna, che ha riferito che il ragazzo è sempre stato molto introverso ma sempre con un brillante rendimento scolastico. Cosa che è cambiata da dicembre, quando sarebbero cominciate le aggressioni. 


Il video incriminato girava sulle chat da giorni e quando la madre ha chiesto spiegazioni al ragazzo, ancora una volta lui ha cercato di minimizzare. Ma le prove sono evidenti: ora toccherà alla Procura stabilire quanti bulli sono coinvolti.