17 anni, bullizzato dai compagni di classe: una volta anche davanti al prof

Il legale dello studente annuncia la richiesta di ascolto protetto: il giovane avrebbe anche ricevuto minacce di ritorsione se avesse parlato

Bullismo a Lecce

Bullismo a Lecce

globalist 23 aprile 2018

Si arricchisce di nuovi particolari, inquietanti se confermati, la vicenda dello studente di 17 anni di Lecce vittima di episodi di bullismo a scuola. A far scoprire le violenze subite dal ragazzo è stato un video fatto recapitare da un compagno alla madre. Nelle immagini la donna ha visto suo figlio mentre veniva preso a calci e pugni da altri compagni e la sua maglietta veniva utilizzataper pulire la lavagna.
Ma non sarebbe tutto. L'avvocato Giovanni Montagna, legale della madre del 17enne vittima degli episodi di bullismoha annunciato che chiederà l'ascolto protetto per lo studente. Quest'ultimo avrebbe raccontato "di episodi di bullismo continuo, a volte segnati anche da lividi, soprusi spesso durati per l'intera mattinata scolastica, in un caso avvenuti anche alla presenza di un docente in classe". Il ragazzo avrebbe parlato anche di minacce di ritorsione, qualora avesse riferito tutto.
Il giovane sarebbe stato vittima di atti di bullismo da circa un anno ma non ne aveva mai parlato in famiglia. La madre aveva anche scoperto dei segni sul corpo del figlio ma lui aveva spiegato di essersi fatto male durante l'ora di educazione fisica. Poi la svolta con il video fatto recapitare da un compagno alla madre che hanno convinto il ragazzo ad ammettere le violenze di cui era stato vittima e a raccontare quanto accaduto.