L'odio fascio-leghista investe Ilaria Cucchi: "lucri sulla morte di quel drogato di tuo fratello"

Dopo la proiezione a Venezia di "Sulla Mia Pelle", la sorella di Stefano Cucchi è stata invasa dall'odio social di chi l'accusa di stare lucrando sulla morte del fratello

Ilaria Cucchi

Ilaria Cucchi

globalist 1 settembre 2018

L'ondata di odio che ha investito Ilaria Cucchi dopo le sue dichiarazioni al Festival del Cinema di Venezia non si ferma. La Cucchi, al termine della proiezione del film sugli ultimi giorni della vita del fratello Stefano massacrato dalla polizia, ha detto che "ora vuole incontrare Salvini", in riferimento alle parole del ministro che non più tardi di qualche mese fa aveva detto, testualmente, "Ilaria Cucchi mi fa schifo".


E fa schifo anche a tanti sostenitori del Ministro, a quanto sembra dai social dove la Cucchi  e il fratello sono diventati bersagli degli insulti di chi continua a sostenere che Stefano fosse solo un drogato e la sorella un'ipocrita che sta facendo i soldi sulla pelle di Stefano. 


"Sei una merda, stai facendo i soldi sulla pelle di Stefano", "Se quel drogato di tuo fratello fosse stato un bravo ragazzo stava ancora tra noi", "Ma cosa c'entra Salvini?" sono solo alcuni dei tweet che sono stati indirizzati a Ilaria, che da anni combatte perché sul caso si faccia chiarezza e soprattutto giustizia. Nel frattempo uno dei poliziotti che aveva scritto che Ilaria sta lucrando sulla morte di Stefano è stato arrestato per aver scritto, sempre su Facebook, che la ragazzina di 15 anni stuprata a Jesolo, "se l'è cercata".