Reggio Emilia spodesta Torino: è la città più social d'Italia

Sono i dati di un'indagine sull'uso dei social network di 107 comuni capoluogo di provincia. Roma, Milano e Torino quelle con più followers. Il social più amato dalle città è ancora Facebook seguito da Twitter, YouTube e Instagram

Reggio Emilia spodesta Torino: è la città più social d'Italia

Reggio Emilia spodesta Torino: è la città più social d'Italia

globalist 20 settembre 2018

E' Reggio Emilia la città più social d'Italia. E' quanto emerge dall'indagine Fpa, società del gruppo Digital360, sulla presenza, l'uso e la performance sui social network di 107 comuni capoluogo di provincia.
Stando ai dati preliminari del rapporto "ICity Rate 2018", che sarà presentato il mese prossimo a Firenze, anche se il numero di città italiane attive sui social network cresce, la maggior parte li usa soprattutto per informare e comunicare, mentre è scarsa la propensione a coinvolgere, interagire e dialogare. I comuni capoluogo con almeno un canale social sono 99, contro i 94 del 2017, mentre sono solo 8 quelli che non hanno ancora attivato alcuno strumento.
Nel 2018 le città più presenti sui social per numero di canali attivi sono Reggio Emilia (che ha scalzato Torino, in testa lo scorso anno), Bologna e Ferrara (che si confermano sul podio). Roma, Milano e Torino sono invece le città con più fan e follower su Facebook e Twitter, ma se si considerano il numero di seguaci in rapporto alla popolazione spiccano le performance di Firenze, che su Twitter è seguita dal 24,6% della popolazione, Verbania, Crotone e Pesaro, che su Facebook hanno un seguito rispettivamente pari al 41,5%, al 36,9% e al 34,5% della popolazione. Napoli, Cesena e Monza sono state invece nell'ultimo anno le città più attive su YouTube.
Se la presenza dei comuni sui social media è mediamente aumentata, non mancano casi di account poco aggiornati o addirittura fermi e si registra ancora una bassa interazione con la propria community.
In generale il social media più amato dalle città è ancora Facebook, scelto come canale di comunicazione da 82 comuni capoluogo, tre in meno rispetto al 2017. Seguono Twitter con 79 città presenti, contro le 73 dello scorso anno, YouTube con 71, erano 67 nella precedente rilevazione, e Instagram con 26, in crescita rispetto ai 21 del 2017. Stabile, invece, a 15 l'uso di Google+ mentre cala la presenza delle città su Flickr, da 15 a 13, e su Pinterest da 5 a 4.
Ci sono infine alcuni comuni che hanno sperimentato canali inediti, come WhatsApp (Reggio Emilia, Bologna, Rimini, Siracusa e Ancona) e LinkedIn (Roma Capitale e Pavia).