Ecco la nazionale italiana di hacker: parteciperà agli Europei di sicurezza informatica

Appuntamento a Londra il 14 ottobre per la sfida tra 17 squadre. La nostra squadra composta da cinque giovani di categoria junior (14-20 anni) e cinque di categoria senior (21-25 anni)

La nazionale italiana hacker

La nazionale italiana hacker

globalist 3 ottobre 2018

Tutto pronto a Londra per una sfida a colpi di crittografia, sicurezza del web, dei sistemi 'mobile' e analisi dei malware, quei virus malevoli che mettono sotto scacco i nostri dispositivi.
E' quella che aspetta la nazionale italiana hacker che rappresenterà il nostro paese ai campionati europei di sicurezza informatica (Ecsc) che si terranno a Londra dal 14 ottobre e che vedrà sfidarsi 17 squadre.
La nazionale azzurra di cyberdefender è composta da cinque giovani di categoria junior (14-20 anni) e cinque di categoria senior (21-25 anni). In questi giorni per gli 'allenamenti' sono in ritiro alla Scuola Imt Alti Studi di Lucca.
L'Italia partecipa per la seconda volta a questi campionati dopo aver conquistato, lo scorso anno, la medaglia di bronzo nelle competizioni a Malaga, in Spagna. Il compito di formare la nazionale di cyberdefender è stato affidato al Cini, il consorzio interuniversitario nazionale per l'informatica.
I campionati europei di sicurezza informatica si svolgono all'interno delle iniziative del National Cyber Security Programme, iniziativa supportata dall'Enisa, l'Agenzia Europea per le reti dell'Informazione.