L'alunna più buona d'Italia vive nel modenese: aiuta i compagni a fare i compiti

La 14enne Cloe Russo ha ricevuto il riconoscimento come studentessa modello

Scuola

Scuola

globalist 4 ottobre 2018

Per una volta a conquistare gli onori della cronaca non è un bullo di quartiere o l'ennesimo studente che oltraggia un docente, ma una studentessa modello.
Si chiama Cloe Russo ed è appena stata insignita del premio Ignazio Salvo come alunna più buona d' Italia. Come riferisce la "Gazzetta di Modena", la 14enne vive a Carpi, e frequenta l'istituto tecnico Da Vinci. A segnalarla per il "titolo" sono state le professoresse che hanno riconosciuto in lei grande spirito altruistico.




Cloe infatti non si è mai tirata indietro quando le è stato chiesto di aiutare i compagni nello svolgimento dei compiti, anche dopo le lezioni. "All' inizio quando ho saputo che mi avrebbero consegnato questo premio ero un po' agitata - racconta la ragazza - Ho pensato che tutte le cose che ho fatto per i miei compagni durante gli anni sono state naturali e anche altri, al mio posto, si sarebbero comportati come me. Mi è capitato, nel corso delle medie, di aiutare parecchi compagni a fare i compiti. Per esempio, un ragazzino cinese al quale cercavo di offrire un sostegno in matematica, scienze e geometria".


Felice anche la mamma di Cloe, Natascia Russo, che dice: "Abbiamo appreso del premio mercoledì: lo sappiamo da pochissimi giorni, quindi. Questo riconoscimento rappresenta una pacca sulla spalla per i genitori - puntualizza Natascia - Significa confermare che fino ad oggi è stato fatto un buon lavoro. È una grande soddisfazione ricevere la conferma di avere una figlia che si è distinta per queste caratteristiche. Per la sua spiccata generosità nell' aiutare chi versa in difficoltà. Cloe si è offerta volontaria più volte chiedendo alle professoresse se avessero necessità. Così ha supportato gli alunni nuovi nell' integrarsi. Per me è certamente un orgoglio che mia figlia sia stata scelta come prima d' Italia nel ricevere questo riconoscimento. E spero che continui su questa strada".