"Sei nera, potresti fare schifo ai clienti": la denuncia di Judith, scartata al colloquio per razzismo

Veneta di origini haitiane, Judith cercava lavoro a Venezia come cameriera. La risposta è da far accapponare la pelle

Judith

Judith

globalist 7 ottobre 2018

Un caso disgustoso di discriminazione razziale della natura più becera quello che è successo a Judith, una ragazza veneta di origine haitiane, che ad un colloquio di lavoro per un posto da cameriere si è sentita dire dal proprietario: "ah ma sei nera, scusami, ma potresti fare schifo ai miei clienti, potrebbero non volere che tocchi i loro piatti".


Parole che lasciano agghiacciati, per l'estrema ignoranza, per la tranquillità con cui si può anche solo pensare un'atrocità simile e per la tristezza al pensare che gente simile esiste realmente. 


La ragazza, sconvolta, ha però deciso di reagire pubblicando un video su facebook in cui ha raccontato l'accaduto. 


Dura e immediata la reazione del sindaco di Venezia, Luigi Brugnaro, che appresa la vicenda ha condannato l'episodio su Twitter: "Farò di tutto per tentare di rintracciare questo cretino patentato".


"Un comportamento assurdo, discriminatorio e soprattutto stupido - ha aggiunto Brugnaro -. Cara Judith ti chiedo ufficialmente scusa a nome della città per questo episodio vergognoso!".