Dove c'era un calendario di Mussolini ora ce ne sono due: la vergogna continua

Nei giorni scorsi la segnalazione di un'edicola in una zona centrale di Roma con il Duce in vetrina. Non solo non è successo nulla, ma adesso ne sono esposti di più

L'edicola con il calendario di Mussolini

L'edicola con il calendario di Mussolini

globalist 18 dicembre 2018
Nei giorni scorsi avevamo dato notizia di un’edicola in una zona centrale di Roma la quale bellamente esponeva il calendario del 2019 dedicato a Mussolini che, tanti per ricordarlo a chi fa finta di nulla, non solo è stato un dittatore ma è stato soprattutto un criminale responsabile della persecuzione degli ebrei italiani, dei massacri fatti dalle nostre truppe coloniali in Africa e della repressione dei dissidenti al regime fascista.
Il lassismo che c’è nell’interpretazioni delle leggi (che andrebbero rafforzate mentre si cerca di cancellarle) ha fatto sì che oggi chi vende simile sporcizia, o vini del Duce o simboli del fascismo la passi sempre liscia.
E così, in totale spregio di qualsiasi decenza, oggi nella stessa edicola non c’era più un solo calendario esposto, ma due. Più un’altra pubblicazione sul Duce.
Ricordate Lascia o raddoppia? Ecco, la sua versione macrabra: il negoziante non ha lasciato, ma ha raddoppiato. Senza che nessuno, ovviamente, abbia detto nulla.