Esce di casa con le figlie neonate e si butta nel Tevere: lei muore, nessuna traccia delle bimbe

A dare l'allarme un passante che ha visto la donna lanciarsi nel fiume all'altezza di ponte Testaccio. Si cercano le bambine ma non sono state ancora ritrovate. La procura indaga per omicidio-suicidio

Si allontana da casa con le figlie gemelle di sei mesi: ritrovata morta nel Tevere

Si allontana da casa con le figlie gemelle di sei mesi: ritrovata morta nel Tevere

globalist 20 dicembre 2018
Una donna di 38 anni è stata trovata morta nel Tevere a Roma. Si era allontanata questa mattina da casa con le due figlie, gemelle di sei mesi. A dare l'allarme un passante che ha visto la donna lanciarsi nel fiume all'altezza di ponte Testaccio.
Nessuna traccia al momento delle bambine mentre sono in corso le ricerche da parte dei vigili del fuoco e della polizia. Gli accertamenti sono concentrati in particolare nel quartiere Testaccio dove la donna abitava.
Secondo le prime ricostruzioni questa mattina presto un testimone ha visto la donna lanciarsi dal ponte e, contemporaneamente, è arrivata al 113 una telefonata di un uomo che denunciava la scomparsa della moglie e delle due figlie. I poliziotti hanno poi accertato che si trattava della stessa persona e sono scattate le ricerche delle piccole.
Gli investigatori hanno sentito il marito, la madre della donna e lo stesso testimone per capire se possa aver visto anche altro prima che la 38enne si gettasse nel Tevere. "Mi sono svegliato - avrebbe raccontato il marito della donna alla polizia - e non c'erano più".
La Procura di Roma ha avviato una indagine per omicidio-suicidio. Il fascicolo è al momento affidato al pm di turno Mario Palazzi.