Continuano le indagini sulla strumentalizzazione fascista a Torre Maura: al vaglio i filmati

Gli investigatori, che stanno esaminando alcuni filmati, sono al lavoro per individuare i responsabili dei danneggiamenti e delle violenze.

Torre Maura

Torre Maura

globalist 4 aprile 2019

Va in Procura l’informativa della Digos di Roma sui fatti accaduti a Torre Maura martedì dove, in seguito al trasferimento di alcuni rom nel centro di accoglienza di via dei Codirossoni, si è scatenata la rivolta.
Gli investigatori, che stanno esaminando alcuni filmati, sono al lavoro per individuare i responsabili dei danneggiamenti e delle violenze.


Durante la protesta tre cassonetti sono stati usati come barricate e poi sono stati dati alle fiamme ed è stata bloccata la consegna dei pasti all'interno della struttura.
Sempre martedì, in tarda serata, è stata bruciata un’auto in uso alla cooperativa che gestisce il centro d’accoglienza. E anche nelle ultime ore, nel corso dei trasferimenti dei rom, si sono registrati diversi momenti di tensione.