Il Pd accusa Foa: è l'unico che tace sul servizio pro-fascista di Predappio

L'attacco dei dem contro il Presidente della Rai: "è forse in vacanza? O si è dimenticato che è il Presidente della Rai?"

Marcello Foa

Marcello Foa

globalist 30 aprile 2019
Tutto il mondo politico e dei media, chi più chi meno, è intervenuto sul servizio del Telegiornale regionale dell'Emilia Romagna relativo alla commemorazione a Predappio della morte di Benito Mussolini, tranne - come fa notare Marco Miccoli, coordinatore della comunicazione del Pd - il Presidente della Rai, Marcello Foa. 
"È in vacanza?" si domanda Miccoli in una nota, "gli è piaciuto il servizio? Si è dimenticato che è il presidente della Rai? Eppure, sul vergognoso omaggio a Mussolini fatto dal Tgr Emilia Romagna, sono intervenuti tutti: dall'Amministratore delegato, ai componenti del Cda Rai, ai parlamentari della Commissione di Vigilanza".
"Prendiamo atto, a due giorni dalla messa in onda del servizio - prosegue Miccoli - che Foa non ha invece nulla da dire su quella che è stata una vera e propria apologia del fascismo. Il presidente della Rai, del servizio pubblico, però, è figura di garanzia e dovrebbe prima di ogni altro, intervenire su questa brutta pagina della storia della Rai e prendere provvedimenti. Evidentemente, per Foa, quel servizio non rappresenta un problema. Peccato che lo rappresenti per tutti coloro che non vogliono dimenticare le atrocità commesse dal fascismo'', conclude l'esponente Dem.