Papa Francesco contro l'odio e il razzismo: "le autorità devono proteggere i migranti"

Il Papa durante il suo discorso alla Pontificia Accademia delle Scienze Sociali: "la Chiesa ha sempre esortato al patriottismo, ma attenzione alla deviazione del nazionalismo"

Papa Francesco

Papa Francesco

globalist 2 maggio 2019
Durante il suo discorso alla Pontificia Accademia delle Scienze Sociali, Papa Francesco ha affermato che "la Chiesa ha sempre esortato all'amore del proprio popolo, della patria al rispetto del tesoro delle varie espressioni culturali, degli usi e costumi e dei giusti modi di vivere radicati nei popoli".
Continua Francesco: "la Chiesa ha ammonito le persone, i popoli e i governi riguardo alle deviazioni di questo attaccamento quando verte in esclusione e odio altrui, quando diventa nazionalismo conflittuale che alza muri, anzi addirittura razzismo o antisemitismo".
"È compito dell'autorità pubblica proteggere i migranti e regolare con la virtù della prudenza i flussi migratori, come pure promuovere l'accoglienza in modo che le popolazioni locali siano formate e incoraggiate a partecipare consapevolmente al processo integrativo dei migranti che vengono accolti", ha concluso il Papa.