Roma, i fascisti di Forza Nuova aggrediscono un ragazzo

I fascisti stavano organizzando un picchetto contro Mimmo Lucano davanti alla biblioteca di Castro Pretorio quando un ragazzo li ha contestati ed è stato aggredito

Forza Nuova

Forza Nuova

globalist 13 maggio 2019
Hanno provato in tutti i modi a impedire a Mimmo Lucano di parlare alla Sapienza, e la frustrazione per non esserci riusciti ha spinto i fascisti di Forza Nuova sia a creare un presidio a Castro Pretorio dove hanno esibito uno striscione con scritto 'Mimmo Lucano vergogna nazionale'. 
Il presidio annunciato di circa trenta persone si è trasformato in una photo opportunity presso la fermata della metro di fronte alla biblioteca nazionale. È stato qui che un ragazzo, che usciva proprio dalla biblioteca, ha avuto uno scambio verbale con i fascisti che, per tutta risposta, lo hanno schiaffeggiato. Le forze dell'ordine li hanno poi separati. I militanti di Forza Nuova si erano radunati davanti alla biblioteca per poi muoversi in direzione dell'Università la Sapienza.
In ogni caso, le forze dell'ordine hanno confermato che questa manifestazione non è stata in alcun modo autorizzata.