La denuncia del Papa: l'economia schiavizza gli uomini

Il papa: "l'economia non serve l'uomo ma lo schiavizza asservendolo a meccanismi finanziari sempre più distanti dalla vita reale e sempre meno governabili"

Papa Francesco

Papa Francesco

globalist 18 maggio 2019
Nel corso dell'incontro con i membri della Federazione europea dei Banchi Alimentari, Papa Francesco ha dichiarato: "l'economia, nata per essere 'cura della casa', e' diventata spersonalizzata; anziche' servire l'uomo, lo schiavizza, asservendolo a meccanismi finanziari sempre piu' distanti dalla vita reale e sempre meno governabili". 
"Di fronte a un contesto economico malato - ha sottolineato il Pontefice - non si può intervenire brutalmente, col rischio di uccidere, ma occorre prestare cure: non è destabilizzando o sognando un ritorno al passato che si sistemano le cose, ma alimentando il bene, intraprendendo percorsi sani e solidali".
Secondo Bergoglio, bisogna "sostenere chi vuole cambiare in meglio" favorendo "modelli di crescita basati sull'equita' sociale, sulla dignita' delle persone, sulle famiglie, sull'avvenire dei giovani, sul rispetto dell'ambiente". "Un'economia circolare - ha concluso - non è più rimandabile. Lo spreco non può essere l'ultima parola lasciata in eredità dai pochi benestanti, mentre la gran parte dell'umanità rimane zitta".