Non è ancora finita: il pm ricorre contro l'assoluzione della Raggi

Il 10 novembre scorso il giudice monocratico ha assolto la sindaca dall'accusa di falso in relazione alla nomina di Renato Marra, fratello dell'allora capo del personale, a capo della Direzione turismo del Campidoglio.

Virginia Raggi

Virginia Raggi

globalist 5 giugno 2019
La Procura di Roma ha depositato ieri il ricorso in appello contro la sentenza con cui il 10 novembre scorso il giudice monocratico ha assolto la sindaca Virginia Raggi dall'accusa di falso in relazione alla nomina di Renato Marra, fratello dell'allora capo del personale, a capo della Direzione turismo del Campidoglio.
La notizia del deposito è anticipata dall'Espresso on line. Ieri - si legge sul sito dell'Espresso- "i magistrati che la hanno mandato alla sbarra per falso in atto pubblico, Paolo Ielo e Francesco Dall'Olio, hanno infatti depositato il ricorso per l'appello". La Raggi è stata assolta in primo grado nel novembre scorso.