Uccise lʼex suocero dopo gli abusi sulla nipotina: a processo

Rinviato a giudizio anche il complice dellʼomicida. Lʼex genero, dellʼanziano aveva detto: "Ho avuto un black out"

Carabinieri

Carabinieri

globalist 17 giugno 2019
Emanuele Spavone, il 35enne che a febbraio a Rozzano, nel Milanese, ha sparato e ucciso l'ex suocero Antonio Crisanti, indagato per aver abusato della nipotina, è stato mandato a processo con rito immediato, davanti alla Corte d'Assise di Milano. Lo ha deciso il gip Teresa De Pascale che, accogliendo la richiesta del pm Monia Di Marco e dell'aggiunto Letizia Mannella, ha rinviato a giudizio anche il complice dell'omicida.
I due sono finiti in cella per omicidio premeditato aggravato. L'ex genero, dell'anziano aveva detto: "Ho avuto un black out".