Open Arms, decimo giorno in mare per 160 migranti: "L'Europa si vergogni"

La nave è a largo di Lampedusa da ormai dieci giorni: venerdì scorso il salvataggio di altri 39 migranti

I migranti a bordo della Open Arms

I migranti a bordo della Open Arms

globalist 11 agosto 2019
Decimo giorno in mare per la Open Arms, con a bordo adesso 160 migranti, dopo il salvataggio venerdì di altri 39 naufraghi che si sono uniti ai 121 già presenti sulla nave. 
La Ong twitta e denuncia la vergogna dell'Europa e lancia l'hashtag #megliomultatichecomplici. 
Fino a ieri la Open Arms ha rifiutato la proposta di Malta di accogliere esclusivamente i 39 migranti salvati venerdì, proposta che la Ong ha definito 'inammissibile'. Da Lampedusa, l'attore e attivista Richard Gere e Gabriele Rubini (Chef Rubio), hanno tenuto ieri una conferenza stampa sulla situazione a bordo, mentre secco è arrivato il commento di Salvini sulla presenza di Gere a bordo della nave: "spero si abbronzi".