Violentata per dieci anni dal branco: cinque arresti per stupro ed estorsione

Le indagini coordinate dalla Procura di Castrovillari hanno consentito di fare luce su "una squallida vicenda di violenza sessuale e di sevizie, nei confronti di una donna e protrattasi per ben 10 anni".

Stupro a Pamplona

Stupro a Pamplona

globalist 14 agosto 2019
La polizia di Cosenza ha eseguito un'ordinanza di custodia cautelare a carico di cinque persone accusate, a vario titolo, di violenza sessuale di gruppo ed estorsione.
Le indagini coordinate dalla Procura di Castrovillari hanno consentito di fare luce su "una squallida vicenda di violenza sessuale e di sevizie, avvenuta a Corigliano Rossano, nei confronti di una donna e protrattasi per ben 10 anni".

L’indagine è durata appena sette giorni: gli inquirenti hanno impiegato poco tempo per risalire ai dettagli della vicenda. “Tutto è cominciato da una relazione sentimentale extraconiugale - riferisce all’Adnkronos Cataldo Pignataro, dirigente del Commissariato di Corigliano Rossano - tra la donna albanese ed un uomo, che con il passare del tempo si è trasformata in un vero e proprio incubo”.


Pignataro continua il suo racconto: “Una relazione sentimentale trasformatasi in 10 anni di sevizi e violenze con incontri e prestazioni sessuali con altri uomini che si sono appunto protratti nel tempo: sono arrivati a violentare la vittima anche in 20 contemporaneamente. E nella casa dove avvenivano le sevizie sono stati trovati anche strumenti per pratiche sadomaso”. Le indagini sono state coordinate dalla Procuratore capo di Castrovillari, Eugenio Facciolla e dal sostituto procuratore Mauron Gallone che hanno portato anche al ritrovamento, grazie al racconto della donna, di una piantagione di marijuana.