Elisa Pomarelli è stata uccisa e il suo corpo nascosto: l'assassino ha confessato

Massimo Sebastiani era stato trovato dai carabinieri in un casolare dove si era nascosto. Dal 25 agosto non si avevano notizie dei due

Femminicidio a Costa di Sariano: assassinata Elisa Pomarelli

Femminicidio a Costa di Sariano: assassinata Elisa Pomarelli

globalist 7 settembre 2019

L’ha uccisa e poi ha esposto il cadavere: è finita nel peggiore dei modi. Massimo Sebastiani, il 45enne scomparso a fine agosto insieme a Elisa Pomarelli, 28 anni, era stato localizzato e rintracciato dai carabinieri del Comando provinciale di Piacenza. L'uomo è stato portato in caserma dove ha confessato e condotto i militari sul luogo del femminicidio, a Sariano.
I due erano stati visti insieme per l'ultima volta il 25 agosto in una trattoria. L'uomo, indagato per omicidio e occultamento di cadavere, era stato trovato in un casolare sul Monte Moria, nel comune di Lugagnano.



Dopo l'interrogatorio, Sebastiani ha condotto i militari in una una casa isolata di Costa di Sariano, nel comune di Gropparello.



Nei giorni scorsi gli investigatori, avevano condotto perquisizioni e controlli in casa e nell'auto di Sebastiani, e da diversi giorni a condurre le ricerche erano stati chiamati i Cacciatori di Sardegna, corpo dei carabinieri specializzato nella ricerca di persone in contesti impervi. Nelle ultime ore le ispezioni erano state mirate a cascine e casolari nei boschi tra Sariano e Gropparello.
La Procura di Piacenza aveva aperto il 31 agosto un'indagine per omicidio e occultamento di cadavere a carico di Massimo Sebastiani. L'uomo, il 25 agosto era stato visto solo altre due volte.
 La sorella minore di Elisa, Francesca Pomarelli, nel corso di un'intervista aveva affermato di essere certa che Elisa fosse ancora viva: "Massimo era innamorato di mia sorella e teneva a lei da morire. Non posso credere che l'abbia ammazzata. Al massimo l'avrà rapita".
Durante il sopralluogo nel casolare al quale li ha condotti Sebastiani, i carabinieri avrebbero trovato il corpo della ragazza.