L'appoggio alle Sardine di Francesca Pascale, compagna di Berlusconi: "Mi ricordano la rivoluzione di Silvio"

Un appoggio inaspettato, ma le Sardine hanno commentato: "Se porta una sardina colorata è la benvenuta"

Francesca Pascale e Silvio Berlusconi

Francesca Pascale e Silvio Berlusconi

globalist 7 dicembre 2019
C'è un endorsement inaspettato alle Sardine da parte della compagna di Silvio Berlusconi, Francesca Pascale, che ha dichiarato di guardare con "interesse" alle Sardine: "Vi ritrovo elementi e quella libertà che furono propri della rivoluzione liberale di Berlusconi. Mi auguro non facciano come i grillini".
"Valuterò il piacere di riscendere in piazza il 14 dicembre".
"Si tratta - aggiunge Pascale parlando delle 'sardine' - di un fenomeno spontaneo, dilagante, animato da giovani, quindi va guardato con rispetto, interesse e soprattutto non va sottovalutato. Un errore che a suo tempo è stato commesso con i 5 stelle ed il risultato è quello che è oggi sotto gli occhi di tutti".
"Non abbiamo bandiere proprio perché accettiamo chiunque voglia prendere posizione contro la retorica sovranista divisiva professata da una parte della destra. Rimane il fatto che in Emilia Romagna e non solo Forza Italia è alleata proprio con i principali artefici di questa retorica. Ma se viene con una sardina bella colorata, chiuderemo un occhio". Risponde così il leader delle sardine Mattia Santori, rispondendo all'endorsement della Pascale.