Francesca Pascale sorprende di nuovo: fonda un'associazione a difesa delle persone Lgbt

Dopo l'appoggio alle Sardine, la fidanzata di Silvio Berlusconi ha registrato il nome dell'associazione I Colori della Libertà, a difesa dei diritti delle persone Lgbt

Francesca Pascale

Francesca Pascale

globalist 12 dicembre 2019

Francesca Pascale, compagna di Silvio Berlusconi, torna a far parlare di sé: dopo aver dato il suo sostegno alle Sardine (dicendo che apprezzava il Movimento perché le ricorda la 'rivoluzione' di Silvio), oggi ha depositato il nome di un'associazione, I Colori della Libertà, a tutela dei diritti delle persone Lgbt. 


Da sempre impegnata nella lotta per i diritti civili e la prevenzione dell'Hiv, con particolare attenzione alle famiglie arcobaleno e delle donne vittime di violenza, la fidanzata del Cav ha deciso di uscire allo scoperto, depositando il 26 novembre scorso presso l'ufficio marchi e brevetti del Mise quello che tecnicamente si chiama la 'dicitura' 'Associazione I Colori della Libertà'.



Cinque anni prima, l'11 settembre del 2014, Pascale aveva registrato il simbolo della Fondazione 'I Colori della Libertà' con tanto di veste grafica.