Padre Zanotelli contro i falsi cristiani: "O si sceglie il Vangelo o si sceglie Salvini"

Il missionario comboniano in un’intervista alla rivista Africa "“Dobbiamo ancora uscire dalla sbornia sovranista. La gente vive in una bolla coloniale"

Padre Alex Zanotelli

Padre Alex Zanotelli

globalist 14 gennaio 2020
In passato aveva duramente attaccato la Lega, dicendo che un cristiano non avrebbe potuto votare per quel partito.
E inoltre aveva sollecitato la Chiesa a prendere posizione in maniera più dura contro uno che spargeva odio mentre usata strumentalmente il rosario, il crocifisso e il vangelo solo come strumento di esclusione verso gli ‘altri’.
Adesso il missionario comboniano Padre Alex Zanotelli, nonostante il governo gialloverde non ci sia più, è molto preoccupato per la deriva etica e sociale del paese dopo un lungo tempo nel quale l’odio e il razzismo sono stati sdoganati: “Dobbiamo ancora uscire dalla sbornia sovranista. La gente vive in una bolla coloniale. Ne sono convinto: non è concepibile per un cristiano votare Lega. O si sceglie il Vangelo o si sceglie Salvini”, ha detto il missionario comboniano in un’intervista alla rivista Africa.
Padre Zanotelli ha ben chiaro cosa il governo dovrebbe fare: “Innanzitutto abolire i due assurdi Decreti Sicurezza e la legge Bossi-Fini”.