Laura Boldrini denuncia Libero: "mi dipinge come l'assassina di Desirèe"

Libero pubblica online un articolo dal titolo "Laura Boldrini: le sue “risorse” stuprano e uccidono" ma lei non ci sta e annuncia querele

Laura Boldrini

Laura Boldrini

globalist 28 ottobre 2018

Laura Boldrini ha annunciato su Facebook di aver pronta una denuncia per il giornale Libero, per un titolo apparso oggi nella sua edizione online: “Desirée Mariottini, Laura Boldrini: le sue “risorse” stuprano e uccidono, ma lei va all’attacco di Salvini”.


La Boldrini aveva scritto che Salvini, "anziché trasformare il dolore per la povera Desirée in un set cinematografico in diretta Facebook, lavori nel suo ufficio al Viminale e metta in campo misure concrete per la sicurezza di tutti e tutte. Io sto coi cittadini e le cittadine che non sopportano più degrado, incuria e violenza”. Al che Libero ha commentato: “Buono a sapersi da parte di una che fino a ieri voleva porte aperte a tutti gli immigrati in Italia”.


A questo punto, l'ex presidente della Camera ha risposto con un post su Facebook: "Vorrei abbracciare la madre di Desirée, che ovviamente sa che io non ho nulla a che vedere con gli esseri disumani che hanno distrutto la vita di sua figlia e che vanno puniti come meritano. Per Libero che mi dipinge come la mandante di questo crimine terribile, ho già pronta una denuncia. Per Libero e per tutti coloro che in questi giorni hanno associato il mio nome al delitto che si è consumato nel quartiere di San Lorenzo, a Roma. Non mi piegherò mai a questo odio cieco e spietato diffuso a colpi di menzogne diffamanti".