Sacchi di rifiuti sotto Spelacchio: il blitz di protesta contro la sindaca Raggi

Vestiti da Babbo Natale gli attivisti di Militant hanno portato a piazza Venezia la spazzatura che continua ad accumularsi nei quartieri periferici

Sacchi di rifiuti sotto Spelacchio: il blitz di protesta contro la sindaca Raggi

Sacchi di rifiuti sotto Spelacchio: il blitz di protesta contro la sindaca Raggi

globalist 24 dicembre 2018
Hanno raccolto alcuni dei sacchi di rifiuti che da giorni giacevano in strada nelle periferie romane e poi, vestiti da Babbo Natale, li hanno portati in dono sotto il nuovo Spelacchio di piazza Venezia, l'albero targato Netflix nel cuore di Roma.
Questo il blitz alla spazzatura messo a segno dagli attivisti del collettivo Militant che hanno anche esposto uno striscione: "Natale a 5 stelle, uno vale uno… ma la monnezza in periferia non la raccoglie nessuno!". Un'accusa alla sindaca Virginia Raggi e al Campidoglio che, mentre garantisce la raccolta nel centro della città, lascia accumulare i sacchetti in strada nei quartieri più periferici.
"Da mesi - si legge nel comunicato cha ha accompagnato il blitz del collettivo Militant - Roma è sommersa dai rifiuti e, soprattutto in periferia, quella che doveva essere la Giunta del cambiamento per il momento ha prodotto solo abbandono, "monnezza" e disoccupazione. Per queste ragioni questa mattina abbiamo voluto restituire alla sindaca un po' dei suoi "regali", depositando sotto l'albero a Piazza Venezia alcuni dei sacchi di spazzatura che anche a Natale decorano i nostri quartieri".
"In una città con una disoccupazione giovanile altissima - sostiene ancora il collettivo - basterebbe riempire le piante organiche delle municipalizzate come l'Ama per risolvere molti dei problemi che affliggono le periferie e dare lavoro a migliaia di persone. Ma da due anni stiamo ancora aspettando che le promesse vengano mantenute... Un regalo per Roma? Assumete personale!".