Voto truffa sulla Diciotti, Pizzarotti duro: "Populisti senza vergogna"

Il sindaco di Parma già espulto da M5s punta l'indice: "È il punto più basso mai toccato da questo governo"

Il sindaco di Parma, Federico Pizzarotti

Il sindaco di Parma, Federico Pizzarotti

globalist 17 febbraio 2019
Parole durissime di una brava persona che sulla sua pelle ha conosciuto il fanatismo grillino, le regole fatte per cacciare chi è scomodo e favorire i leccapiedi e i protetti.
''Scambiano la democrazia, che è partecipazione ma conoscenza, trasparenza ma discussione, con il voto online di X Factor per decidere se un ministro può stare dentro o fuori. Svuotano il Parlamento delle sue più nobili funzioni, dopo aver urlato per anni che era il luogo in cui discutere, perché non si vogliono prendere la responsabilità di decidere''.
Così in un post su Facebook il sindaco di Parma ex Cinque Stelle, Federico Pizzarotti in merito alla scelta del M5S di affidare al voto sulla piattaforma Rousseau la decisione sulla richiesta di autorizzazione a procedere nei confronti del ministro dell'Interno Salvini per il caso Diciotti.
''Hanno paura di farlo. Chi ha paura stia fuori dalle istituzioni. L'Italia, una delle potenze economiche mondiali, in mano a populisti senza vergogna e con la paura di assumersi le proprie responsabilità. È il punto più basso mai toccato da questo governo''.