Il nuovo fronte di Salvini: una direttiva per legare le mani alle Ong

Il Viminale prepara norme per poter accusare chi salva vite umane di favoreggiamento dell'immigrazione clandestina

Salvini

Salvini

globalist 18 marzo 2019
La guerra di Salvini alle Ong sta per concludersi: il Viminale infatti ha fatto sapere che c'è in arrivo una direttiva per "stoppare definitivamente le azioni illegale delle Ong".
Sempre il Ministero dell'Interno fa sapere che "la priorità rimane la tutela delle vite, ma subito dopo è necessario agire sotto il coordinamento dell'autorità nazionale territorialmente competente, secondo le regole internazionali della ricerca e del soccorso in mare".
Qualsiasi comportamento difforme, "può essere letto come un'azione premeditata per trasportare in Italia immigrati clandestini e favorire il traffico di esseri umani".
Con il Mediterraneo ormai alla mercè della guardia costiera libica e con nessuno o pochissimi rimasti a salvare i migranti naufraghi in mare, questa norma è un nuovo modo per legare le mani alle attività degli unici che sembrano avere ancora un minimo di considerazione per le vite umane.