Di Maio usa la storia d'amore per tentare di recuperare i voti perduti

La fidanzata di Giggino e il gossip sbandierato usato per dare un'immagine rassicurante. Cerone mentre l'Italia è allo sbando

Di Maio e Virginia Saba

Di Maio e Virginia Saba

globalist 2 aprile 2019
Prima parlano di foto rubate. Poi però sulle pagine di Chi (lo stesso che ha pubblicato gliu scatti) compare un'intervista integrale a Virginia Saba, 36 anni, giornalista e, da qualche settimana, fidanzata ufficiale di Luigi Di Maio. 
È vecchissima retorica politica: dietro ogni grande uomo, deve esserci una grande donna. Lo sapeva Berlusconi con Francesca Pascale, lo sanno bene i due vicepremier. Di mezzo c'è soltanto il trovarla, la donna. Ma una volta ottenuto il colpo di fulmine, allora bisogna saperlo far fruttare. E poche cose sciolgono i cuori come un amore novello, i sorrisi innamorat al parco, la complicità della gioventù.
Di Maio e Saba in quelle foto sembrano usciti da una cartolina. E nelle parole di lei c'è tutta la promessa di un futuro radioso: "Parlando con Luigi io gli ho detto: 'Vorrei diventare mamma'. Ma lo volevo da sempre. Lui mi ha risposto: 'È bellissimo'. Ma sappiamo che non è il momento. Poche sere fa mi ha portato ad Avellino a conoscere i suoi genitori. A Pasqua invece andremo in Sardegna. Le premesse ci sono tutte per le promesse della vita. Siamo innamorati folli, ma con calma ogni cosa sarà illuminata".
C'è tutto: la ponderazione perché sia chiaro, prima viene l'Italia e l'impegno politico, il rispetto delle tradizioni (visita ai genitori e feste comandate). Senza dirlo, c'è anche un accenno al matrimonio. I romantici di tutta Italia già hanno le lacrime agli occhi. 
Ma attenzione: Virginia non è mica la Isoardi. Ricordate quel "la donna deve farsi da parte per far brillare il proprio uomo" che tanto scalpore aveva provocato? 
"Non mi permetterei mai di dire a Luigi cosa deve fare", ribadisce Saba, "Io ho sempre pensato che la politica e la vita normale possano e debbano viaggiare su binari diversi. So che anche Luigi la pensa come me. Mi creda, io voglio rendere le cose facili, ma di facile non c'è molto. Io non ho bisogno di Luigi per campare. Mi sono sempre mantenuta da sola. Sia chiaro".
Non solo: Virginia definisce la carriera politica di Luigi una 'missione'. Missione sulla quale lei non si permette di mettere bocca, perché è di Di Maio, solo sua. Un impegno suo con gli italiani. 
A pensar male si fa peccato ma...mettiamola così: o facciamo finta di esserci tutti intontiti e vediamo questa nuova relazione di Di Maio come un gossip da parrucchiere. Oppure siamo più maliziosi e notiamo che, proprio una settimana dopo le foto, anche quelle "rubate" di Salvini con Francesca Verdini, guarda caso esce questa intervista.