Alla Meloni la politica fa bene: ringiovanisce ad ogni foto

Silvio Berlusconi l'ha insegnato: in politica l'immagine conta. Ma esagerare con i ritocchi può essere controproducente?

Il manifesto con l'immagine di Giorgia Meloni

Il manifesto con l'immagine di Giorgia Meloni

globalist 20 aprile 2019

In principio fu Silvio, molto attento all’immagine, mai un filo bianco, capelli nerissimi, guance rubiconde, trucco e la famosa calza messa davanti alle telecamere che gli toglievano quella ventina di anni necessari a sostenere l’immagine bella e pimpante.
Ma anche Giorgia Meloni, che di Berlusconi fu seguace e ministra, a dire il vero non scherza.
Tanto che a volte ci si chiede se le cape di Fratelli d’Italia siano due. Quella che appare in tv o nelle foto scattate in pubblico o quella dei manifesti,
Una con i segni e le fatiche dell’esistenza sul volto. L’altra tirata a lucido e con qualche chiletto in meno.



E invece è una. E quella vera è quella dei manifesti. E’ il simbolo che fare politica fa bene. Si ringiovanisce ad ogni foto. Altro che photoshop.


Però attenzione esagerare con i ritocchi può essere controproducente. Mentre la satira ringrazia.