Decreto sicurezza bis, Toninelli annuncia: "dopo le elezioni" ma Salvini lo zittisce: "lunedì in Cdm"

Il Ministro dei Trasporti ha tentato di far slittare la discussione in Consiglio dei Ministri a dopo le europee, ma Salvini non sente ragioni

Toninelli e Salvini

Toninelli e Salvini

globalist 15 maggio 2019

Ci prova, Danilo Toninelli, forse perché non se ne sentiva parlare da un po'. Ma davanti a lui Matteo Salvini ha gioco facile: il Ministro dei Trasporti aveva annunciato che il tanto chiacchierato 'decreto sicurezza bis' sarebbe slittato dopo le elezioni perché "abbiamo il decreto crescita alla Camera e lo Sbloccacantieri al senato: è evidente che le camere devono impegnarsi a fare questo. Dopo le elezioni e dopo l'approvazione di questi due decreti fondamentali per il governo valuteremo con serenità, e stando attenti a tutti i livelli del diritto, anche il decreto sicurezza bis".
Ma Salvini non sente ragioni: "Non penso che la lotta alla camorra conosca pause elettorali. E le coperture ci sono". Il decreto sicurezza bis è "pronto, lunedì va in Consiglio dei ministri" annuncia il ministro dell'Interno. Così il decreto sicurezza bis entra nell'ordine del giorno del preconsiglio dei ministri in programma domani. La convocazione, a quanto si apprende, è stata aggiornata con l'aggiunta del provvedimento voluto da Matteo Salvini. Il provvedimento dovrebbe così entrare nell'ordine del giorno del prossimo Consiglio dei ministri.