Giarrusso (M5s) lancia il sondaggio: Meglio io o Berlusconi? Vince Berlusconi

Oggi Giarrusso è candidato per le elezioni europee nella circoscrizione Sicilia-Sardegna e lunedì l’ex Iena ha lanciato un sondaggio sulla sua pagina ufficiale.

Il sondaggio

Il sondaggio

globalist 17 maggio 2019

I sondaggi sono pericolosi, perché spesso danno risultati che non rappresentano poi la realtà del voto e i partiti rischiano di seguire delle intenzioni di voto che vengono poi smentite nelle urne. Come racconta Duccio Fumero su notizie.yahoo, i sondaggi, quelli fatti con metodi scientifici, possono giocare brutti scherzi, ma ancora peggio va quando i sondaggi sono ‘caserecci’ e vengono fatti sui social network.



Ne sa qualcosa Dino Giarrusso, già inviato delle Iene, che da anni si candida con il Movimento 5 Stelle, senza grandi risultati. Oggi Giarrusso è candidato per le elezioni europee nella circoscrizione Sicilia-Sardegna e lunedì l’ex Iena ha lanciato un sondaggio sulla sua pagina ufficiale. Un sondaggio che, sulla carta, avrebbe dovuto avere un risultato scontato.



“La più avvincente sfida elettorale per le europee del 26 maggio si svolgerà in Sicilia e Sardegna! Dino Giarrusso, celebre ex-iena televisiva, oggi è candidato con il Movimento 5 Stelle e ha scommesso in diretta radiofonica che in Sicilia e Sardegna prenderà più voti di Silvio Berlusconi, l’ex-premier 83enne candidato capolista con Forza Italia. Chi vincerà la sfida? Tu chi manderesti in Europa? Vota subito e diffondi il sondaggio!” ha scritto il candidato del Movimento 5 Stelle.



Voleva vincere facile Giarrusso, visto che Silvio Berlusconi è uno dei nemici storici dei pentastellati, il cui slogan “Onestà” nasce proprio in contrapposizione con il leader di Forza Italia. Voleva vincere facile Giarrusso, ma qualcosa è andato storto. Sì, perché sui social non puoi controllare chi viene sulla tua pagina a votare e, così, ecco che il risultato del sondaggio si è trasformato in un clamoroso autogol. L’ex Iena, infatti, si è fermata al 31%, mentre ben il 69% dei votanti hanno scelto Berlusconi.



Un risultato che ha scatenato la rabbia di Giarrusso che durante un comizio è tornato sul sondaggio, ricordando che a contare saranno “le elezioni vere, con i voti veri, dove a votare sono tutti i cittadini e non i troll organizzati sui social”. Un’ovvietà, ma il candidato 5 Stelle si è dimenticato che il sondaggio lo aveva proposto lui.