Berlusconi ci crede ancora: "Lega e Fratelli d'Italia senza di me non vanno da nessuna parte"

L'ex Cavaliere: "Salvini e Meloni devono rientrare nella realtà e capire che senza di me non esiste una maggioranza sicura"

Berlusconi con Salvini e Meloni

Berlusconi con Salvini e Meloni

globalist 30 maggio 2019
Tutto si può dire a Silvio Berlusconi, tranne che non sia ottimista. Il protagonista indiscusso di 20 anni di politica italiana e oggi ridotto a comparsa, crede ancora nel suo appoggio determinante alle destre. E lo ribadisce durante il Comitato di Presidenza di Forza Italia, in cui l'ex Cavaliere dice a chiare lettere che "senza Fi, Lega e Fratelli d'Italia non vanno da nessuna parte". E che "alla signora Meloni possiamo dirlo chiaro e tondo: sono stato io a metterala al governo, altro che Fini, che me ne indicò una ventina...".
"Per noi il centrodestra unito è l'orizzonte strategico irrinunciabile, ma proprio per questo saremo ancora più severi nel chiedere a chi ne fa parte un'assoluta coerenza" dice Berlusconi ai giornalisti che lo attendevano in via del Plebiscito e aggiunge: "Lega e Fdi rientrino nella realtà e capiscano che senza di noi non c'è una maggioranza sicura e che con un governo con i Cinque stelle non si toglie l'Italia dalla crisi...".