Chi è Luciana Lamorgese, la prefetta che dovrà 'disintossicare' il Viminale da Salvini

Classe 1953, lucana (è originaria di Potenza), Luciana Lamorgese ha alle spalle una lunga carriera giuridica

Luciana Lamorgese

Luciana Lamorgese

globalist 4 settembre 2019
Un nome che ha voluto fortemente Mattarella, una donna competente e tecnica alla guida di un ministero che deve essere super partes e che era stato usato come palcoscenico per una propaganda razzista, misogina e imbarazzante per tutti i professionisti che lavorano al Viminale. Il ministero della Sicurezza è nuovamente in mani sicure. 
Luciana Lamorgese sarà il nuovo ministro dell’Interno del governo Conte bis, nato dopo che la Lega ha fatto mancare il sostegno all’esecutivo e dopo l’accordo tra Pd e Movimento 5 Stelle che porterà ad una nuova squadra di ministri. La Lamorgese, ex prefetto di Milano, prenderà il posto di Matteo Salvini, che passerà all’opposizione con il Carroccio.

Governo Conte bis, la lista dei ministri: 10 M5s, 9 Pd, uno Leu e un tecnico, le donne sono sette.


Classe 1953, lucana (è originaria di Potenza), Luciana Lamorgese ha alle spalle una lunga carriera giuridica: dal 2013 al 2016, prima di diventare prefetto di Milano (lo è stata fino all’ottobre 2018), è stata capo di gabinetto al Viminale con Angelino Alfano. Precedentemente, dal 2010 al 2013, era stata prefetto di Venezia. Da capo di gabinetto aveva affrontato l’emergenza sbarchi negli anni dal 2014 al 2016, scontrandosi duramente (anche se indirettamente) proprio con il suo predecessore Salvini.
Ma la vera notizia è che non è iscritta a Twitter, nessuno verrà messo alla gogna.