Fattori (M5s) insiste con la critica a Di Maio: "Doveva restare fuori dal governo"

La senatrice sempre critica con l'attuale gestione del movimento insiste: "Se sei capo politico devi dedicarti giorno e notte all’organizzazione del Movimento"

Elena Fattori

Elena Fattori

globalist 6 settembre 2019
Lei non sopporta Di Maio e non l’ha mai nascosto. E ora è tornata all’attacco: "Rimango dell`avviso che chi fa il capo politico non debba avere ruoli di governo. Ho visto bene Zingaretti fuori dal governo, avrei voluto vedere fuori anche Luigi Di Maio. Se sei capo politico devi dedicarti giorno e notte all’organizzazione del Movimento. Tra l’altro il Ministero degli esteri richiederebbe persone con più esperienza e con dei legami internazionali".
Lo ha detto la senatrice del Movimento Cinquestelle Elena Fattori.
Sulla nascita del nuovo governo M5s-Pd-Leu "io ho votato sì - prosegue -, sebbene non sia entusiasta dell’alleanza col Pd che è un partito complesso, che ha tante anime, che noi abbiamo combattuto soprattutto per quanto riguarda la riforma Boschi. Dobbiamo ristabilire la nostra identità. Però penso che ci sia l’opportunità di riportare il Pd a una dimensione che non sia quella legata alle lobby. E per noi può essere un modo per crescere nella selezione democratica, mi sembra che loro abbiano modalità di selezione della classe dirigente più democratiche delle nostre".